KerrKerrKerr
(LUN - VEN)
00199, Roma

Impianti di riscaldamento a pannelli radianti: cosa sono e come funzionano

  • Kerr
  • Innovazione
  • Impianti di riscaldamento a pannelli radianti: cosa sono e come funzionano
Impianti di riscaldamento a pannelli radianti: cosa sono e come funzionano

A pavimento, a soffitto o a parete, gli impianti a pannelli radianti garantiscono un alto livello di comfort e un notevole risparmio energetico.

Vediamo insieme il loro funzionamento e i principali vantaggi.

Sistemi radianti: come funzionano?

Considerati tra le tecnologie più efficienti nel campo della climatizzazione, gli impianti di riscaldamento a pannelli radianti sfruttano il principio dell’irraggiamento per riscaldare o raffreddare l’ambiente.

In che modo?

Il sistema di funzionamento di un impianto radiante prevede l’inserimento di tubi dal diametro di circa 2-3 mm nei pannelli, al cui interno passa dell’acqua.

Il flusso e la temperatura dell’acqua che passa nei tubi è regolato da una caldaia alla quale è collegato un collettore da cui partono i tubi.

Impianti a pannelli radianti: efficienza e risparmio energetico in un’unica soluzione

Il funzionamento alla base dei pannelli radianti, ovvero l’irraggiamento, garantisce un’omogeneità della temperatura dell’ambiente offrendo una sensazione di grande comfort e benessere, ma non solo.

Con un unico sistema è possibile climatizzare in tutte le stagioni, infatti grazie alla temperatura dell’acqua che passa nei tubi è possibile riscaldare l’ambiente d’inverno e raffreddarlo in estate.

Per funzionare gli impianti a pannelli radianti utilizzano acqua a basse temperature, attorno a 30-35°C d’inverno, mentre in estate per raffreddare l’ambiente l’acqua può raggiungere circa 10 °C. 

Questo sistema, andando a regime in poco tempo, permette di abbassare i consumi e di aumentare l’efficienza dell’abitazione e la sua classe energetica rispetto agli impianti tradizionali.

In media con un impianto a pavimenti radianti si può risparmiare dal 10 al 15% sui consumi di un impianto di riscaldamento tradizionale. L’efficienza, e quindi il risparmio totale, aumenta se all’impianto si abbinano generatori di calore efficienti quali le caldaie a condensazione, le pompe di calore e impianti solari termici.

Gli altri vantaggi degli impianti radianti oltre al risparmio energetico

Abbiamo già parlato del principale vantaggio degli impianti di riscaldamento o raffreddamento a pannelli radianti che riguarda l’aumento dell’efficienza energetica e l’abbassamento dei consumi, ma vediamo gli altri:

  • vantaggi estetici: non pongono vincoli, non limitano la libertà d’arredo, consentendo così il più razionale utilizzo dello spazio disponibile;
  • non creano spostamenti d’aria e di polvere
  • possono essere integrati con impianti già esistenti
  • evitare grandi differenze termiche nell’ambiente e spiacevoli correnti d’aria.

Le varie tipologie d’installazione

Gli impianti radianti possono essere collocati sia a soffitto che a parete, ma la soluzione maggiormente diffusa ad oggi è quella dell’impianto radiante a pavimento.

Impianto radiante a pavimento

L’impianto radiante a pavimento è la soluzione più diffusa. 

L’impianto viene installato sopra il massetto, su una soletta portante isolante.

L’unica accortezza a cui prestare attenzione è nel caso in cui si decida di posare una pavimentazione che abbia un certo potere isolante e che quindi potrebbe ostacolare la diffusione del calore.

Impianto radiante a soffitto 

L’impianto radiante a soffitto è probabilmente una soluzione meno costosa rispetto a quella a pavimento, in quanto è realizzato con moduli preassemblati da installare nel controsoffitto. Comunemente, si sceglie un materiale di copertura come il cartongesso, che presenta delle ottimali proprietà di accumulo e conduzione del calore, sprigionandolo in maniera graduale nell’ambiente. Questa soluzione è adottata in ambienti di grandi dimensioni, come capannoni industriali o fabbriche.

Impianto radiante a parete

L’installazione dell’impianto radiante a parete è un po’ più impegnativa rispetto a quella degli impianti a soffitto perché per la posa bisogna creare una controparete.

Generalmente si scelgono gli impianti radianti a parete, quando la superficie calpestabile del pavimento non è adeguata per generare il calore necessario a riscaldare l’ambiente.

Inoltre esistono i pannelli a battiscopa dove per l’installazione viene sfruttato lo spazio del battiscopa al cui interno si inseriscono piccole serpentine.

At vero eos et accusamus et iusto odio digni goikussimos ducimus qui to bonfo blanditiis praese. Ntium voluum deleniti atque.

Melbourne, Australia
(Sat - Thursday)
(10am - 05 pm)
Melbourne, Australia
(Sat - Thursday)
(10am - 05 pm)
Melbourne, Australia
(Sat - Thursday)
(10am - 05 pm)
Melbourne, Australia
(Sat - Thursday)
(10am - 05 pm)